Applicazione GDPR

Il 25 maggio 2018 entrerà in vigore, in tutti i Paesi europei, il nuovo Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati denominato << GDPR: General Data Protection Regulation>>.Avremo quindi una normativa uguale in tutti i Paese della comunità, in grado di garantire efficacemente e concretamente il diritto alla tutela del dato personale.

Attenzione: di tutti i dati personali, non solo di quelli sensibili. 

Ecco alcuni cenni fondamentali sul regolamento in questione

COSA CAMBIA

Il Regolamento attua una tutela più concreta del dato personale del cittadino attraverso l’introduzione di limiti chiari e precisi sulla modalità di trattamento (cioè di gestione) del dato sia in Italia che all’estero.Inoltre stravolge il concetto di tutela passando dall’attuale impianto basato su formalismi documentali e di ruoli ad un sistema basato sulla progettazione della tutela (Privacy by design).

PRINCIPI CARDINE DEL REGOLAMENTO

La nuova norma non parla più di misure minime di sicurezza. Sopprime infatti l’obbligo di adozione di misure minime di sicurezza (firewall, backup, ecc) ma impone la valutazione del rischio rispetto al quale il titolare deve attuare dei comportamenti tutelanti per il trattamento dei dati.Principio di acconuntability – art. 24: responsabilizzazione del titolare del trattamentoPrincipio di privacy by design – art. 25: responsabilità progettualeQuindi dovrà essere comprovata l’organizzazione per garantire la tutela del dato trattatoPrincipio del diritto all’oblio: possibilità di vedere cancellati i propri dati dal titolare del trattamento compresi i rimandi sui motori di ricercaSecondo principio (default) – art. 25: obbligo di limitare, in modo predefinito, il trattamento dei soli dati necessari per eseguire il singolo lavoro

INFORMATIVA E CONSENSO

L’informativa deve essere trasparente, comprensibile e completa. Sarà quindi necessario riscrivere le “vecchie” informative alla luce della nuova normativa.Il consenso deve essere richiesto per specifiche finalità e non in modo generico.
Anche APA GROUP, ovviamente, si è già allineata al regolamento. Potete trovare la nostra policy cliccando sul piè di pagina, voce PRIVACY